Caso Loris, perquisiti tablet e profilo FB di Veronica Panarello

Le indagini sulla morte del piccolo Loris continuano ancora a ritmo serrato.

Tra le 16,00 di ieri pomeriggio e le tre di questa notte i carabinieri del ROS e la polizia di Stato hanno acquisito e fatto copie forensi dei contenuti dei tablet sia di Loris che della madre, dei profili sui social network e delle mail di Veronica Panarello.

La perquisizione informatica è avvenuta alla casa Circondariale di Agrigento alla presenza di Veronica e del suo legale, avv. Francesco Villardita.

Al momento non risulta nulla di rilevante per le indagini. Veronica però si è dimostrata collaborativa fornendo agli investigatori le password  di accesso. La donna nel ribadire per l’ennesima volta la sua innocenza ha chiesto agli investigatori di continuare le indagini alla ricerca dei veri colpevoli della morte di suo figlio.

 

Print Friendly, PDF & Email