Caso Loris, Veronica ammette l’esistenza del secondo cellulare

Veronica Panarello ha ammesso di aver utilizzato per un periodo un secondo cellulare. Quello stesso cellulare che risulta essere di un’amica e che solo oggi, dopo più di dieci giorni di indagini, si trova al vaglio degli inquirenti. Al momento non si sa ancora nulla su cosa gli investigatori potrebbero trovare in questo apparecchio, intanto le indagini proseguono. In queste ore la polizia sta passando al setaccio tutte le utenze informatiche sia di Veronica che di Orazio Fidone.  Tra qualche ora dovrebbe giungere la decisione del gip, Claudio Maggioni,  in merito alla convalida del fermo e alla custodia cautelare.

Print Friendly, PDF & Email