Catania. Abusivismo commerciale: operazione Annonaria alla “fiera”

In due giorni multe per cinquemila euro e numerosi sequestri soprattutto nell’area di piazza Carlo Alberto. L’assessore Mazzola: “I capillari controlli ci hanno consentito di individuare undici posti da mettere a bando prima di Natale. Una vittoria della legalità che produce opportunità di lavoro”

Catania, 17 dicembre 2015 – Una vasta operazione contro l’abusivismo commerciale è stata compiuta ieri e oggi da uomini del Reparto Annona della Polizia municipale. I Vigili hanno agito in particolare nella zona di piazza Carlo Alberto, nell’ambito dei controlli disposti dal sindaco Enzo Bianco e dall’assessore alle Attivita produttive Angela Mazzola per l’assegnazione e messa a bando dei posti fissi nell’area mercatale. Alla “Fiera” sono stati effettuati sei sequestri – uno a un soggetto individuato e cinque a ignoti, che si sono dati alla fuga – per un totale di 1.700 pezzi tra occhiali, giocattoli, piercing e orecchini, seicento tra cd musicali e video pornografici e sei chili di telline che, su parere del veterinario, sono stati rimessi in mare.
Nell’operazione di controllo del territorio – nella quale sono state impiegate due pattuglie più altri tre ispettori e un furgone a supporto – sono state inoltre sequestrate 19 casse di prodotti ortofrutticoli distribuiti a enti di beneficenza. Sono stati inoltre multati per mancato rispetto delle autorizzazioni sullo sfruttamento del suolo pubblico otto esercizi commerciali nel centro storico. Complessivamente sono state rilevate multe per oltre cinquemila euro.
“In particolare – ha detto Angela Mazzola – per quanto riguarda il servizio di controllo nell’area mercatale di piazza Carlo Alberto, si tratta di un lavoro lungo e impegnativo ma che rappresenta anche l’unica strada per giungere al riordino dell’area. Un intervento che non era mai stato svolto finora in maniera tanto capillare. Un lavoro che ci ha già consentito di ottenere i primi risultati: abbiamo già individuato undici posti da mettere a bando e questo sarà fatto prima di Natale. Una vittoria della legalità che produce opportunità di lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email