Catania. Arrestati due stranieri per tentato omicidio

CATANIA – Lo scorso 1 marzo, agenti delle Volanti hanno arrestato il cittadino mauriziano B. L., (classe1968) ed il bengalese M. D. (classe 1958) perché responsabili del reato di tentato omicidio nei confronti di una cittadino mauriziano.
Alle ore 20:00 circa, i poliziotti sono intervenuti in una via del centro dove era stata segnalata un’aggressione in atto che coinvolgeva degli stranieri. Giunti immediatamente in loco, gli operatori hanno sorpreso un uomo, poi identificato per il M. D., mentre sferrava violente martellate sulla parte anteriore di uno scooter di cui aveva già distrutto il paravento; nel frattempo, un altro soggetto, il B. L., bloccava un cittadino straniero il quale, sebbene indossasse un casco, appariva con la faccia escoriata e sanguinante.
Alla vista degli agenti, entrambi gli aggressori hanno tentato di fuggire, ma sono stati subito raggiunti e bloccati.
L’uomo ferito, originario delle Mauritius, che presentava numerose ferite e, persino, segni di martellate inferte sul casco che aveva ancora in testa, è stato condotto presso il più vicino Pronto Soccorso dove i sanitari gli refertavano 10 gg. di prognosi s.c. per contusioni varie e ferite sparse al volto.
Più tardi, in Questura, i poliziotti hanno potuto ricostruire la vicenda: i due arrestati avevano teso un agguato alla vittima poiché ritenevano che avesse “insediato” la compagna del B. L. il quale aveva “provveduto”, in quel modo, a vendicarsi.
Solo grazie al casco, la vittima aveva evitato di subire esiti mortali per le martellate subìte e solo grazie al tempestivo intervento degli agenti della Polizia di Stato in servizio alle Volanti è stato possibile scongiurare l’omicidio che i due avevano progettato di portare a termine.
I due aggressori, su disposizioni dell’A.G. di turno, sono stati associati presso le camere di sicurezza in attesa di giudizio direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email