Catania, Borgo Ognina. Continuano i controlli agli esercizi pubblici

CATANIA – Ieri, personale del Commissariato Borgo-Ognina, in ottemperanza alle disposizioni impartite dal Questore, ha effettuato controlli straordinari nel quartiere di Picanello al fine di prevenire e reprimere la vendita di oggetti contraffatti e pericolosi per l’incolumità delle persone poiché privi di marchio CE e quindi non conformi alle regole di settore.
Particolare rilievo, assume il controllo effettuato unitamente al Reparto Annona dei Vigili Urbani in viale Vittorio Veneto, presso un’attività commerciale gestita da cittadini di nazionalità cinese. All’interno di detta attività, il titolare poneva in vendita merce senza il marchio CE e per tale motivo veniva sanzionato al pagamento della pena pecuniaria di euro 5160,00 ai sensi dell’articolo 12 e 14 del decreto legislativo 475 del 4 dicembre 1992.
Nello specifico, veniva sequestrata un’ingente quantità di merce tra cui 78 accendini, pistole a caldo, svariate lampade a led e simili, materiale elettrico, proiettori e penne laser, compressore per auto, un congruo numero di macchine repellenti per topi, carica batteria e batterie di vario tipo, porta lampade e adattatori multiuso.
Detta merce veniva sequestrata e depositata presso i locali della locale Polizia Municipale.

Print Friendly, PDF & Email