Catania. Controllo del territorio a caccia di lucciole: Allontanati sei stranieri per motivi di ordine pubblico

CATANIA – Nella serata del 14 marzo scorso, personale del Commissariato Centrale e del Reparto Prevenzione Crimine di Catania, nel quadro dei servizi di controllo del territorio nell’ambito del progetto “Trinacria”, con la collaborazione della Polizia Municipale, ha svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, finalizzato al contrasto del fenomeno della prostituzione, con particolare riferimento ai luoghi di questo centro città notoriamente frequentati da soggetti dediti al meretricio.
Nel corso del servizio, sono stati rintracciati nella zona compresa tra il viale Africa, piazza Giovanni XXIII e via VI Aprile, cinque donne e un uomo, di nazionalità rumena e bulgara, che sono stati sanzionati ai sensi dell’ Ordinanza Sindacale nr. 0166 dell’ 11.07.2009, per un importo totale di euro 1360,00.
I sei stranieri sono stati accompagnati in Commissariato per gli opportuni accertamenti, a seguito dei quali si è proceduto a emettere nei loro confronti, provvedimenti di allontanamento dal Territorio Nazionale per motivi di Ordine Pubblico.
Una delle rumene, C. U. di 27 anni, è stata anche indagata in stato di libertà per la violazione dell’art. 20 comma 14 D. Lgs 30/07, poiché aveva fatto rientro in Italia, nonostante fosse già stata espulsa nell’anno 2014 con divieto di reingresso per 5 anni.
Nel corso del predetto servizio sono state identificate 32 persone, elevate 22 contravvenzioni al C. d. S. e controllati numerosi soggetti sottoposti a misure restrittive.

Print Friendly, PDF & Email