Catania. Due arresti per violazione degli arresti domiciliari: Uno aveva pure scassinato un’auto

CATANIA – Nella giornata di ieri personale delle Volanti ha arrestato il pregiudicato SANFILIPPO Domenico, catanese, classe ’92, responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari e di furto su auto.
Intorno alle 04:50, gli agenti delle Volanti, pattugliando le vie del quartiere della “Civita”, giunti in piazza Cutelli hanno notato un soggetto, con un giubbotto avana e una borsa a tracolla, che camminava tranquillamente; ad un certo punto, però, alla vista della volante che transitava per via Vittorio Emanuele, accelerava il passo, dirigendosi nella parte opposta, per poi ritornare in direzione di piazza Cutelli, cercando di allontanarsi per eludere un eventuale controllo di polizia.
Gli agenti si sono subito insospettiti per questa particolare condotta e, scesi dall’auto di servizio, hanno invitato l’individuo a fermarsi; questi, però, ha iniziato a correre, infilandosi tra gli stretti vicoli del centro storico. Grazie anche ai dettagli somatici forniti dalla nota radio diramata dai poliziotti, il fuggiasco, comunque tallonato dagli operatori di polizia, è stato individuato e bloccato in breve tempo in via San Gaetano. Durante la fuga il soggetto, poi identificato per il SANFILIPPO, si è disfatto della borsa e del giubbotto che, abbandonati sull’asfalto, sono stati recuperati dagli agenti. All’interno della borsa gli agenti hanno trovato un portafogli di colore nero con i documenti personali che erano appena stati asportati dal malvivente da un’auto che aveva forzato. In Questura, dov’è stato accertato che il SANFILIPPO era sottoposto agli arresti domiciliari, poco dopo è giunto il proprietario di ciò che si è rivelato essere il bottino di un furto su un’auto in sosta: il giubbotto e la borsa, infatti, erano stati “prelevati” da una macchina che il SANFILIPPO aveva da poco forzato. Dopo una notte in camera di sicurezza, l’arrestato è stato condotto in udienza per la “direttissima”.

Un altro arresto per la violazione degli arresti domiciliari, gli uomini delle volanti lo hanno effettuato nella nottata appena trascorsa: a finire in manette è stato CASTIGLIA Salvatore, catanese, classe ’88, “beccato” intorno alle ore 05:40 in via della Concordia.
I poliziotti lo hanno notato quando, nei pressi di un motociclo in sosta, alla vista della Volante si è girato repentinamente, correndo verso uno stabile ivi ubicato.
Tutto inutile: bloccato sulle scale dell’edificio, identificato e controllato è venuta immediatamente fuori la sua condizione di arrestato domiciliare.
In Questura è stato formalizzato l’arresto e disposta dal P.M. l’udienza per direttissima.

Print Friendly, PDF & Email