Catania. Intensificazione attività di contrasto e di repressione della pesca di frodo

Catania, 22 giugno 2015 – I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito dell’attività di contrasto e tutela al patrimonio ittico e specificatamente al rispetto delle norme comunitarie di cui al Regolamento CE Nr. 302/2009 che attribuisce le quote tonno assegnate alle unità da pesca che operano nel Mediterraneo, nel corso di quattro distinte operazioni di servizio svolte nel corrente mese, hanno sottoposto a sequestro un quantitativo di tonno rosso della specie “Thunnus Thinnus” per oltre 7 tonnellate. L’intero pescato è stato rinvenuto a bordo di motopescherecci, facenti parte della marineria di questa provincia, violando le norme relative ai piani di ricostituzione di specie ittiche soggette a particolari tutele.
Sottoposto a visita sanitaria dalle competenti autorità dell’ASP di Catania, il pescato giudicato idoneo al consumo alimentare umano veniva conferito ad asta giudiziaria pubblica, di cui i relativi proventi per un importo complessivo di oltre 33.000 Euro verranno sottoposti a provvedimento di confisca, e successivamente incamerati nelle casse dell’Erario, a conclusione dell’iter dei distinti procedimenti amministrativi.

Print Friendly, PDF & Email