Catania. Lite degenera in rissa: 7 persone in manette

CATANIA – I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato un 35enne, un 60enne, un 26enne, un 32enne, con la moglie 28enne, ed un 52enne, tutti del luogo, per rissa aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale.Ieri sera un anonimo cittadino ha telefonato al 112 segnalando una rissa in atto in un’attività commerciale nella Strada che porta a San Giovanni Galermo.

La Centrale Operativa ha immediatamente inviato sul posto delle Gazzelle, che erano in zona. I militari subito intervenuti hanno trovato all‘interno del locale un gruppo di persone che ancora in preda all’ira ed armati di spranghe e bastoni, nonostante il loro arrivo, ha continuato la  violenta colluttazione.

I Carabinieri senza per tempo, malgrado l’energica resistenza opposta, hanno bloccato e disarmato tutti, accertando che le persone coinvolte facevano parte di due nuclei familiari, uno che gestiva l’attività e l’altro titolare della licenza, e che la lite degenerata poi in rissa era scaturita per futili motivi riconducibili ad interessi economici.

Nella circostanza tutti i partecipanti alla rissa per le varie contusioni ed escoriazioni riportate sono stati trasportati e medicati all’Ospedale di Paternò ed all’Ospedale Garibaldi a Catania, venendo dimessi per le lievi ferite con delle prognosi che vanno dai 3 agli 8 giorni.

Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come previsto dall’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email