Catania. Lotta allo spaccio di droga, doppietta delle volanti: due arresti nel quartiere San Berillo

CATANIA – La zona è sempre la stessa, il vecchio quartiere “a luci rosse” nel cuore di Catania, e uguale è anche la provenienza dal continente africano dei due spacciatori che ieri sera sono finiti, a poche ore di distanza l’uno dall’altro, nella rete dei poliziotti delle Volanti.
Il primo ad essere arrestato, intorno alle 18.30, è stato il gambiano JATTA ABDOULIE cl. 1988, un pregiudicato “d’importazione” che a Catania si è ambientato benissimo; non è la prima volta, infatti, che gli operatori della Squadra Volanti lo pizzicano nell’atto di spacciare droga: questa volta, in Via delle Finanze, l’uomo è stato trovato con dieci dosi di hashish e venti euro, verosimile provento dell’attività di spaccio. Dell’acquirente visto dai poliziotti nell’atto di acquistare lo stupefacente, nessuna traccia, è scomparso tra i vicoletti della zona.
JATTA è stato rinchiuso nelle Camere di sicurezza della Questura, in attesa della direttissima.
Poco prima della mezzanotte, un altro cittadino straniero proveniente dal Mali, SY Aliou cl. 1988, è stato visto prelevare un involucro da un buco in un muro dopo aver parlato con un ragazzo giunto nei pressi di via Pistone. Capito al volo quanto stesse accadendo, i poliziotti sono intervenuti proprio mentre il pusher cedeva la droga all’acquirente che, alla vista degli agenti, è fuggito senza pagare.
Colmo di sfortuna per SY che è stato subito raggiunto dai poliziotti e, per eludere l’arresto, ha persino tentato di inghiottire la droga che gli era rimasta senza, però, riuscirci.
I quattro grammi di marijuana sono stati recuperati e, dentro all’improvvisato “deposito”, ne sono stati recuperati ulteriori quattordici che hanno “fruttato” all’arrestato un soggiorno presso il carcere Piazza Lanza con l’accusa di spaccio di stupefacenti.

Print Friendly, PDF & Email