Catania. Sequestrati 2 kg. di marijuana a casa di un soggetto sottoposto ad arresti domiciliari

CATANIA (CT) – I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno sequestrato, nel quartiere Picanello del capoluogo etneo, oltre 2 kg. di sostanze stupefacenti e tratto in arresto un soggetto catanese.

L’operazione scaturisce da una mirata attività di intelligence economico-finanziaria e specifici servizi di osservazione e controllo del territorio che hanno permesso di individuare dei “movimenti sospetti” nei pressi di un’abitazione in uso ad S.A. (cl. 1976), persona sottoposta agli arresti domiciliari per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Pertanto, militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Catania, con l’ausilio di un’unità cinofila e personale Anti Terrorismo e Pronto Impiego del Gruppo di Catania, procedevano ad effettuare una perquisizione presso l’abitazione del soggetto rinvenendo 5 involucri di cellophane trasparente sottovuoto contenenti sostanza vegetale di colore marrone che, sottoposta ad analisi speditiva, è risultata essere marijuana per un peso complessivo di circa Kg. 2.

Oltre alla sostanza stupefacente, sono stati sottoposti a sequestro due bilancini di precisione, 5 telefoni cellulari e uno strumento di difesa personale del tipo teser, in grado di rendere inoffensiva una persona attraverso l’invio di scariche elettriche.

Informata la Procura della Repubblica di Catania, il responsabile è stato tratto in arresto e ristretto presso la Casa Circondariale di Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lo stupefacente sequestrato, destinato al mercato etneo, avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, circa 180 mila euro.

Print Friendly, PDF & Email