Catania. Sequestrati argento, corallo e 6 milioni di articoli non sicuri a un esercente straniero

CATANIA – I militari del Comando Provinciale di Catania hanno sequestrato un ingente quantitativo di preziosi e prodotti non sicuri presso un’attività commerciale sita nel centro di Catania e gestita da un cittadino bengalese.
L’intervento, eseguito dai finanzieri del Gruppo di Catania, è frutto dell’intensificazione dell’attività di controllo economico del territorio e di contrasto ai canali che riforniscono di merce illegale i numerosi venditori ambulanti, anche irregolari e/o abusivi.
Le Fiamme Gialle, durante il controllo di un’attività commerciale, hanno trovato, all’interno di una piccola stanza adibita a laboratorio e chiusa a chiave, oltre 55 Kg di corallo grezzo e circa 20 Kg di monili in argento, quest’ultimi già pronti per la vendita. Tali merci sono state sottoposte a sequestro poiché il titolare è risultato sprovvisto della licenza, rilasciata dall’autorità di Pubblica Sicurezza, specificamente prevista dalle norme vigenti per la commercializzazione e lavorazione di oggetti preziosi.
Inoltre, nel negozio sono stati rinvenuti e sequestrati centinaia di articoli per la profumazione di ambienti, contenenti aromatici riconosciuti dalla normativa di settore come nocivi per la salute, e oltre 6 milioni di articoli di bigiotteria sprovvisti delle caratteristiche di legge necessarie per la vendita.
Il legale rappresentante dell’esercizio commerciale è stato deferito alla Procura della Repubblica di Catania per i reati previsti dal Codice del Consumo, nonché segnalato alla competente Autorità amministrativa per gli aspetti connessi all’assenza della predetta licenza amministrativa.

Print Friendly, PDF & Email