Catania, tenta il suicidio ingerendo farmaci, provvidenziale l’intervento dei carabinieri

Catania, 15 settembre 2014 – Questa notte un cittadino ha chiamato il 112 riferendo, allarmato, che una sua amica 50enne, originaria del Brasile, poco prima al telefono gli aveva manifestato l’intenzione di suicidarsi. L’operatore della Centrale Operativa, allertava i colleghi della Stazione di Ognina che rapidamente sono riusciti a identificare la donna e la sua utenza telefonica. A questo punto il militare ha chiamato la 50enne e dopo una lunga opera di persuasione è venuto a conoscenza che la stessa aveva già ingerito diversi farmaci. La donna, che confidava di sentirsi intorpidita, confortata dalla voce del militare si è lasciata consigliare e raccogliendo le ultime forze, su richiesta del carabiniere, ha aperto la porta d’ingresso per poi sdraiarsi sul suo letto. Nel frattempo, tempestivamente sul posto è giunta una gazzella dell’Arma. I militari entrati nell’abitazione sono riusciti subito a trovare la donna, ancora riversa nel letto al telefono col collega. Sul posto poi è giunto anche personale del 118 che ha somministrato le prime cure trasportandola all’Ospedale. La 50enne non versa in pericolo di vita.

Print Friendly, PDF & Email