Catania. Tenta rapina in uno studio medico: nigeriano in manette in via Cesare Vivante

Per sfuggire all’arresto ha affrontato i Carabinieri con una bottiglia di vetro spaccata

CATANIA (CT) – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato nella flagranza il 19enne KEN DOJ, irregolare sul territorio nazionale, nonché pregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona, poiché ritenuto responsabile di rapina impropria, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri sera, intorno alle 18:00, l’extracomunitario si è introdotto all’interno di uno studio medico specialistico di via Cesare Vivante dove, al fine di impossessarsi dei 15 euro riposti sul bancone della reception, non ha esitato a scaraventare per terra l’addetto alla segreteria per poi fuggire via.

A seguito di segnalazione pervenuta sul numero unico di emergenza, i militari operanti sono giunti in tempo sul posto rintracciando ed affrontando per strada il giovane nigeriano che, dopo una violenta colluttazione, è stato bloccato ed ammanettato.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

 

Print Friendly, PDF & Email