Catania, violenza sulle donne. All’intervento della volante aggredisce anche gli agenti: arrestato

CATANIA – Nella nottata odierna, personale appartenente all’U.P.G.S.P. ha arrestato il pregiudicato catanese S. S., classe 1974 per resistenza e violenza a P.U.

Nella specifico, gli equipaggi, intervenuti a seguito di segnalazione di lite, giunti sul posto prendevano contatti con la vittima, la quale si presentava particolarmente scossa e in lacrime.
Gli operatori decidevano di fare accomodare la donna all’interno dell’autovettura di servizio affinché si tranquillizzasse e riferisse in merito a quanto accaduto. A questo punto lo SCIUTO apriva con molto rabbia lo sportello dell’autovettura, ma veniva prontamente bloccato da uno degli agenti, il quale, resosi conto di quanto stesse accadendo e sceso velocemente dalla macchina, si frapponeva tra la portiera del lato ove era seduta la vittima e l’uomo.
Lo SCIUTO appariva subito violento e non collaborativo, in quanto spintonava con forza l’operatore e inveiva contro quest’ultimo e la donna. Gli agenti cercavano di calmarlo e di farlo desistere, ma lo stesso continuava con un atteggiamento sempre più aggressivo, al punto da avere una colluttazione con i poliziotti, i quali con non poche difficoltà riuscivano a bloccarlo ed arrestarlo.
A seguito di ciò, veniva notiziato il P.M. di turno, il quale fissava il giudizio direttissimo per la mattinata odierna.
La vittima veniva soccorsa prontamente da personale del 118 e trasportata presso il P.S. dell’Ospedale Garibaldi, ove veniva refertata con una prognosi di giorni 10 per trauma facciale e rottura del lembo labiale superiore.

Print Friendly, PDF & Email