Centinaia di migliaia di euro di danni alla giocheria di Vittoria per un incendio doloso.

Vittoria. 21/11/2019 – Nella notte tra lunedì e martedì, come si ricorderà, ignoti hanno appiccato il fuoco nel negozio di giocattoli “giocheria” di via Cavalieri di Vittorio Veneto a Vittoria. Erano da poco passate le 2,30, quando un uomo, che è stato ripreso da più telecamere di sorveglianza della zona, con il volto coperto da un cappuccio, si è avvicinato all’ingresso del negozio ed ha lanciato del liquido infiammabile, appiccando il fuoco subito dopo. In pochissimi minuti, le fiamme hanno aggredito l’interno della struttura, dove evidentemente, era entrato da sotto la saracinesca il liquido, che è servito per innescare l’incendio.
L’allarme ai vigili del fuoco e alla polizia, che si sono portati tempestivamente sul posto, è arrivato quasi subito dopo che l’acre odore di fumo, è stato percepito dalle persone che abitano in zona e che li hanno allertati telefonicamente. Nonostante il lavoro dei vigili del fuoco, che come riferito sono arrivati immediatamente, c’è voluto parecchio tempo prima che l’incendio potesse essere domato.
I danni alla struttura sono ingenti, la merce distrutta o resa inservibile dalla fuliggine, è quasi tutta quella che si trovava nel grande negozio. I proprietari sono stati avvisati in tempo reale e si sono recati sul posto, rendendosi subito conto che i danni sono notevoli. Da una prima sommaria stima, effettuata da un perito, pare si tratti, tra danni alla struttura e merce incendiata, di quasi 500.000 euro. Il negozio è coperto da polizza assicurativa, ma questo non basta a compensare il danno creato ai proprietari, vuoi per le lungaggini burocratiche che si innescano in questi casi, vuoi per l’approssimarsi del santo Natale, periodo in cui i giocattoli vanno a ruba. I proprietari comunque sono molto sereni, nonostante i danni subiti e ringraziano quanti si sono prodigati per essere stati loro vicini. In modo particolare ringraziano, i cittadini di Vittoria e Comiso, per la solidarietà e la vicinanza, il Comune di Comiso la cui sindaca ha espresso subito la sua personale solidarietà e quella della Giunta e del Consiglio. La polizia di Stato di Vittoria, i vigili del fuoco del locale distaccamento e l’Associazione Antiracket di Vittoria, regionale e Nazionale, per la vicinanza e la disponibilità. Proprio oggi è arrivato a Vittoria, Renzo Caponetti, Presidente regionale dell’Antiracket, nonchè componente del Direttivo Nazionale. Caponetti, che è in foto con la famiglia delle vittime del racket e con il Presidente locale della sezione di Vittoria, Giovanni Mangione, ha portato il suo importante e significativo contributo alla famiglia colpita dal crimine.
ha detto Caponetti .
Ancora una volta, purtroppo, la città di Vittoria, è alla ribalta della cronaca per episodi intollerabili e nocivi alla dignità dei vittoriesi.

Print Friendly, PDF & Email