Cerca di uccidere un uomo investendolo con al sua auto: Arrestato

OLBIA – I Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM di Olbia sono intervenuti in via IV Novembre in quanto è stato segnalato un incidente stradale con investimento di pedone. Giunti sul posto i militari hanno trovato, trattenuto da alcuni cittadini, Amine Mesrari, trent’enne di origine marocchina già noto alle forze di polizia, il quale aveva volontariamente cercato di investire, con la sua Peugeot 206, Charles Ojomuyide Oludotun, quarantenne nigeriano anch’egli noto per precedenti di polizia, che grazie alla sua prontezza di riflessi riusciva ad evitare miracolosamente l’investimento.

Il cittadino marocchino, alla vista dei militari, ha cercato di darsi alla fuga ma è stato subito bloccato. In quel momento la vittima, approfittando del fatto che il suo aggressore era trattenuto dai carabinieri, non ha esitato a farsi giustizia da solo cercando di colpirlo con pugni e calci, ma anch’egli è stato prontamente bloccato dai due Carabinieri che a loro volta hanno subito la violenza dei due fermati che volevano darsi alla fuga. Il rapido intervento di un secondo equipaggio, giunto in supporto pochi minuti dopo, ha permesso di bloccare definitivamente i due stranieri che sono stati trasferiti in caserma per le operazioni di rito al termine delle quali il Mesrari è stato dichiarato in stato di arresto per tentato omicidio, violenza e residenza a Pubblico Ufficiale, possesso ingiustificato di un coltello a serramanico, venendo così accompagnato presso la casa circondariale di Nuchis a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ojomuyide Oludotun, invece, è stato dichiarato in arresto per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali nei confronti dei carabinieri, venendo trattenuto nelle camere di sicurezza del Reparto Territoriale in attesa del rito direttissimo di questa mattina, ove è stato convalidato l’arresto.

 

Print Friendly, PDF & Email