Como. Imprenditore cinese tenta di passare il valico di Brogeda con 52.000 euro in contanti

Bloccato e sequestrata la metà del denaro

Como, 25 maggio 2015 – I militari del Gruppo Guardia di Finanza Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, nel corso dei quotidiani controlli per contrastare il traffico illecito di capitali presso il valico turistico di Como-Brogeda, hanno scoperto e sanzionato, in data 22 maggio u.s., un imprenditore commerciale di nazionalità cinese che, a bordo di un Volvo V60, tentava di entrare nel territorio italiano assicurando ai finanzieri di non trasportare né merci né valuta.
Al contrario, dal controllo effettuato dalle Fiamme Gialle sono emersi all’interno di due cartelle plastificate occultate nelle tasche laterali del bagaglio al seguito, ben 55.300 dollari americani e altrettante banconote di vario taglio, per complessivi 52.213 euro non dichiarati.
Con le recenti modifiche normative, del denaro trasportato illecitamente (ovvero quello eccedente i 9.999 euro) ne è stato sequestrato immediatamente il 50%, per un importo di 21.657 euro, in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, oggi variabile dal 30 al 50% della somma trasportata illecitamente.

Print Friendly, PDF & Email