Controlli a tappeto su S. Croce Camerina. Identificati tre stranieri irregolari e sventato il furto di un trattore.

Proseguono i controlli a tappeto a S. Croce Camerina, obiettivo di questi giorni anche gli stabili abbandonati utilizzati come rifugio da numerosi stranieri irregolari.

Ed è proprio all’interno di grande stabile in costruzione e di alcune case di campagna abbandonate nei pressi di impianti serricoli che le pattuglie della Compagnia Carabinieri di Ragusa hanno identificato tre clandestini provenienti dalla Tunisia.

Per due è stato emesso l’invito ad abbandonare il territorio nazionale, mentre un terzo, 23enne incensurato, è stato espulso ed accompagnato presso il Centro di Identificazione ed Espulsione di Palazzo San Gervasio in provincia di Potenza.

Positivi anche i risultati per quanto riguarda la prevenzione dei reati predatori nelle nelle zone rurali, infatti nella notte tra mercoledì e giovedì a seguito di una chiamata al 112 i militari del NORM di Ragusa sono tempestivamente intervenuti in contrada Randello dove un uomo stava tentando di rubare un trattore da un’azienda agricola.

Il 48enne romeno, pregiudicato, è stato immediatamente arrestato in flagranza per il tentativo di furto aggravato.

Print Friendly, PDF & Email