Crotone. Maxisequestro di armi comuni e da guerra della ‘ndrangheta operato dai Carabinieri

Arrestato insospettabile imbianchino

CROTONE – 1 fucile d’assalto Kalashnicov, 4 fucili tra cui una carabina da caccia grossa, 7 pistole semiautomatiche calibro 9 mm- tutte armi micidiali, nuove e con matricola abrasa – con oltre 500 cartucce di vario calibro : e’ questo il bilancio dell’operazione condotta nel trascorso weekend dai Carabinieri del Comando di Crotone e che ha portato al sequestro di un arsenale di armi della ndrangheta di Cutro (KR) – paese ove sono attive le piu’ agguerrite ndrine della mafia calabrese – letto dai militari con preoccupazione per i sottesi pericolosi risvolti .
A custodire all’interno della canna fumaria della propria abitazione di campagna la micidiale santabarbara , un insospettabile imbianchino, incensurato, di Cutro che ora si trova in stato di arresto per ricettazione, detenzione illegale di armi clandestine e da guerra, presso il carcere di Crotone a disposizione della Procura della Repubblica del luogo.

Print Friendly, PDF & Email