Cuneo, suicida in carcere ergastolano campano sottoposto al 41bis

CUNEO – Ieri pomeriggio a Cuneo si è impiccato nella sua cella un detenuto campano di 53 anni, che era sottoposto al regime detentivo del 41bis e condannato all’ergastolo. A darne notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.
“Purtroppo il pur tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari non ha potuto impedire che l’uomo, che era in cella da solo, mettesse in atto il tragico gesto”, commenta Donato CAPECE, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.
“In un anno la popolazione detenuta in Italia è calata di poche migliaia di unità: il 28 febbraio scorso erano presenti nelle celle 53.982 detenuti, che erano l’anno prima 60.828”, aggiunge. “La situazione nelle carceri italiane resta ad alta tensione: ogni giorno, i poliziotti penitenziari nella prima linea delle sezioni detentive hanno a che fare, in media, con almeno 18 atti di autolesionismo da parte dei detenuti, 3 tentati suicidi sventati dalla Polizia Penitenziaria, 10 colluttazioni e 3 ferimenti”, conclude il leader del SAPPE.

Print Friendly, PDF & Email