Di un romeno di 60 anni il corpo bruciato in un casolare?

gianni di gennaro

Vittoria (RG) 27/11/14 – Ultimati i rilievi della polizia scientifica della questura di Ragusa, si attendono i risultati per capire di chi è il cadavere dell’uomo reso irriconoscibile dal fuoco che lo ha divorato. Sul posto si è portato il PM del Tribunale di Ragusa che coordina le indagini, svolte dagli agenti del locale commissariato e da quelli della squadra mobile iblea.Da quando è stato rinvenuto il cadavere, a seguito di una segnalazione telefonica fatta da un romeno, sono state sentite una decina di persone che potrebbero contribuire a risolvere il giallo. Le indagini in corso tendono ad accertare se si è trattato di un un incidente o se si tratta di efferato delitto. Nel caso in cui prevalesse quest´ultima ipotesi, resterebbe da accertare se l´uomo sia stato bruciato vivo oppure se prima qualcuno lo ha ucciso e poi ha appiccato il fuoco al cadavere.
L’uomo rivenuto cadavere sarebbe identificato grazie ad una carta d’identità appartenente ad un romeno trovata vicino al cadavere carbonizzato ma non vi è certezza sull’identità, in quanto lo stato del cadavere non permette una completa identificazione, pertanto il condizionale è d’obbligo.
La persona deceduta potrebbe essere un uomo senza fissa dimora che abitava nella casa dove è stato rinvenuto cadavere. Il casolare è composto da due piani fatiscenti dove ci sono più stanze in ogni piano, senza luce, senza acqua e senza alcun comfort.
La notte scorsa ed in queste ore sono state interrogate una ventina di persone che forse potranno aiutare gli investigatori, a ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo e permettere così la sua identificazione certa. Per questo motivo, allo stato attuale, non viene reso noto il nome dell’uomo senza fissa dimora, che si pensa possa essere quello carbonizzato.
Già disposta l’autopsia sul cadavere per accertare la presenza di segni di violenza e la vera causa della morte.

[embedplusvideo height=”480″ width=”640″ editlink=”http://bit.ly/1vXFe6e” standard=”http://www.youtube.com/v/KIvKZ-Qh0Qs?fs=1″ vars=”ytid=KIvKZ-Qh0Qs&width=640&height=480&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep4800″ /]

Print Friendly, PDF & Email