Furto di rame, la Polizia Ferroviaria di Catania sorprende ladri in azione

Nei giorni scorsi il personale della Polizia Ferroviaria in servizio presso la Sezione di Catania Centrale, ha intensificato la normale attività di pattugliamento con la specifica finalità del controllo della linea ferrata, al fine reprimere i furti di cavi in rame nella tratta di giurisdizione.

Efficace è stata l’attività da un punto di vista preventivo per aver prodotto un calo di episodi di furto ed è anche riuscita ad impedire la consumazione di un grosso furto di materiale ferroso a danno delle ferrovie.

Infatti all’interno dello scalo di merci F.S. di Bicocca il tempestivo intervento della PolFer ha impedito che ignoti ladri asportassero ben cinque tonnellate di materiale ferroso costituito per intero da piastre per l’ancoraggio dei binari alle traverse.

I ladri, accortisi dell’arrivo della pattuglia PolFer, hanno abbandonato all’interno dello scalo merci un furgone che era stato interamente caricato di piastre, necessarie per dei lavori di rifacimento dell’armamento ferroviario di alcune aree dello scalo merci.

Indagini sono in atto per identificare i responsabili al fine di segnalarli alla competente Autorità Giudiziaria. Inoltre altro personale della PolFer di Catania, insospettito dalla presenza di un furgone Iveco Daily in sosta nella zona industriale di Catania nei pressi della Stazione ferroviaria di Bicocca, procedeva al controllo appurando che si trattava di un mezzo trafugato in nottata da un deposito di San Giuseppe la Rena, carico ancora delle marce trafugata, costituita da costose apparecchiature utilizzate in officine meccaniche.

Tutto consegnato al legittimo proprietario che ha potuto cosi limitare parecchio i danni subiti, atteso che nulla alla fine è risultato mancare da quanto asportato.

Print Friendly, PDF & Email