Gela. Sequestrata una carabina e munizioni calibro 4.5 e munizioni 7.65, per pistola, illegalmente detenute

La Polizia di Stato denuncia un sessantenne. Disposti accertamenti balistici sull’arma

Gela, 22 settembre 2015 – Nella giornata di ieri i poliziotti della Squadra Mobile, unitamente a quelli del Commissariato di P.S., in Gela, nel corso di attività di controllo del territorio, avendo fondato motivo di ritenere che presso l’abitazione di un sessantaduenne, abitante in Zona Macchitella, si trovassero armi e munizioni non legalmente detenute, hanno proceduto ad eseguire una perquisizione.
I sospetti degli agenti si sono rivelati fondati, infatti, all’interno dell’appartamento dove l’uomo risiede, al quinto piano di uno stabile, celata sopra l’armadio della camera da letto, i poliziotti hanno rinvenuto una carabina ad aria compressa calibro 4.5 marca Vittoria “SMG”, in perfetto stato d’uso, munita di una scatola contenente piombini marca “Falke practice” calibro 4.5.
La perquisizione è stata estesa all’interno del garage dell’uomo, sito al piano terra dello stesso stabile, dove gli agenti hanno rinvenuto un involucro in plastica trasparente con all’interno 20 cartucce di pistola marca GFL, calibro 7.65.
L’arma e le munizioni sono state sottoposte a sequestro penale e l’uomo denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela per il reato di detenzione abusiva di armi e munizionamento. E’ al vaglio dell’Autorità Giudiziaria l’opportunità di disporre accertamenti balistici sull’arma sequestrata.

Print Friendly, PDF & Email