Giovane donna picchia i genitori e gli agenti di Polizia intervenuti

RAVENNA – Nella serata di ieri gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato alla Autorità Giudiziaria una giovane donna che dopo aver picchiato i genitori si è scagliata contro gli agenti di Polizia.

Tutto ha inizio verso le 20.30 nella via dell’agricoltura ove veniva segnalata la presenza di una donna agitata che tentava di fermare le auto in transito gridando all’indirizzo dei conducenti.
Sul posto gli agenti delle volanti rivenivano una giovane donna alterata e con forte alito vinoso che dichiarava di essere stata picchiata dal padre, ma con grosse difficoltà da parte dei poliziotti ad interagire in quanto pronunciava anche frasi prive di senso logico.
Sempre più agitata la donna ha cominciato a colpire con calci e pugni l’auto della polizia e nonostante portata all’interno della stessa continuava in tale atteggiamento riuscendo a staccare la parte mobile di un seggiolino e scagliarlo contro un agente colpendolo.
Si rendeva quindi necessario l’intervento dei sanitari del 118 che caricavano la donna in ambulanza unitamente a personale di polizia per poterla avviare al Pronto Soccorso.
Sul posto alcuni testimoni erano in grado di fornire notizie utili per ricostruire la vicenda che aveva preso avvio dal tentativo dei genitori di riportare a casa la figlia.
Nella circostanza entrambi venivano gettati nel fosso adiacente la strada dalla furia della figlia che soffre da anni di problemi legati all’alcolismo ed alla tossicodipendenza, riportando nell’occorso diverse ferite medicate successivamente in ospedale.

Print Friendly, PDF & Email