Giulianova. Intenso fine settimana per i Carabinieri

Giulianova, 27 ottobre 2015 – Durante il fine settimana appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Giulianova, hanno effettuato un arresto e denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria 4 persone.

L’arresto è stato operato in Giulianova. Massimo TANZII, 47enne del luogo, da tempo noto alle forze dell’ordine, è stato colpito da ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di l’Aquila, dovendo scontare una pena di tre anni, cinque mesi e ventidue giorni di reclusione per truffa e frode processuale. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo.

I servizi notturni predisposti dalla Compagnia volti a contrastare il fenomeno furti nelle abitazioni e di altro genere, hanno permesso di denunciare in stato di libertà due persone.

A Giulianova i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno sorpreso R.D.Z. 30enne di Pineto, mentre forzava un’autovettura Alfa Romeo 156 parcheggiata nei pressi della Stazione Ferroviaria. Il giovane è stato trovato in possesso di un coltello del genere proibito, sequestrato e denunciato per tentato furto e porto abusivo di coltello del genere proibito.

A Castelnuovo Vomano i Carabinieri della Stazione hanno sorpreso E.M., 27enne , di nazionalità macedone residente a Penna Sant’Andrea, mentre viaggiava alla guida di un’autovettura Volkswagen Golf asportata qualche giorno prima a Teramo. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione, mentre l’autovettura è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

A Roseto degli Abruzzi i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio N.F., 72enne del luogo. L’uomo già gravato da numerosi precedenti penali, è stato sorpreso in possesso di 32 grammi di sostanza stupefacente del tipo “haschish” suddivisa in dosi pronte per essere spacciate.

A Mosciano Sant’Angelo, i militari della Stazione Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per sottrazione di cose sottoposte a sequestro e violazione colposa di doveri inerenti alla custodia, Domenico DI ROCCO, 39enne del luogo. Nell’aprile dell’anno scorso, l’uomo era stato sorpreso alla guida della propria autovettura Peugeot 206 sprovvista di copertura assicurativa, con conseguente sequestro amministrativo del mezzo, affidatogli in giudiziale custodia. I militari hanno accertato che il DI ROCCO, noncurante delle prescrizioni e degli obblighi imposti per legge si è volutamente disfatto dell’autovettura probabilmente vendendola.

Print Friendly, PDF & Email