Imprenditore vittoriese ferito gravemente a colpi di pistola a scopo di rapina

gianni di gennaro, Vittoria – 07/06/2015 – Violenta e cruenta rapina, la notte scorsa, intorno alle 3, in danno di un imprenditore agricolo quarantasettenne di Vittoria. L’uomo, che adesso si trova ricoverato presso il locale nosocomio, con una prognosi di 45 giorni, salvo complicazioni, è stato ferito a colpi di pistola, dal malvivente che lo aveva atteso per rapinarlo.
L’imprenditore, la moglie e i due figli, dopo avere trascorso la serata con amici, intorno alle 3 stava rientrando nella propria abitazione, una villetta isolata sulla Vittoria Santa Croce Camerina, a poche centinaia di metri dalla riserva “Pino D’Aleppo”. Mentre secndeva dall’auto, è stato bloccato dal malvivente che, armato di pistola e con il volto coperto, lo ha obbligato ad aprire la porta di casa. Poi, appena dentro, ha rinchiuso il malcapitato, nella cuccia del cane ed ha iniziato a cercare oggetti di valore. L’imprenditore è riuscito a liberarsi e ha tentato di reagire, ma il rapinatore, senza alcuna esitazione, gli ha puntato l’arma addosso ed ha esploso tre colpi d’arma da fuoco attingendolo in varie parti del corpo. Poi, forse preoccupato perchè l’uomo si è finto morto, si è dileguato.
Immediatamente è stata allertata la polizia e il 118 che ha soccorso l’uomo trasferendolo urgentemente presso il Guzzardi di Vittoria. Sul posto, oltre agli agenti del locale commissariato, e quelli della squadra mobile di Ragusa, si sono portati anche Amarù e Ciavola, rispettivamente, dirigente del commissariato e dirigente della mobile, oltre alla scientifica che ha eseguito i rilievi di rito.
E’ la prima volta che nella nostra provincia si verifica un episodio così cruento in danno di italiani, infatti, in altre occasioni, sono stati rapinati stranieri dai loro stessi connazionali.
Le indagini ruotano a 360 gradi, mentre ancora non è stato possibile stabilire cosa il rapinatore sia riuscito a rubare. L’imprenditore stando al bollettino medico emanato stamani, non è in pericolo di vita.

Print Friendly, PDF & Email