Ispica, Santa Maria del Focallo. Rapina distributore di benzina e fugge con auto rubata

Dopo inseguimento con i Carabinieri causa incidente stradale e scappa per le campagne. I Carabinieri stanno indagando per individuare il malvivente.

Ispica, 3 ottobre 2014 – È successo intorno alle 19.30 di ieri, ad Ispica, in località Santa Maria del Focallo, presso un noto distributore di benzina del posto.
Verso l’orario di chiusura, si avvicinava agli erogatori di carburante un’autovettura alla quale, come di consueto, si avvicinava il benzinaio per il servizio di rifornimento.
Improvvisamente, dal mezzo, scendeva un uomo con volto travisato e guanti che si avvicinava al benzinaio e lo colpiva violentemente con calci e pugni e, dopo averlo stordito, gli rubava il marsupio contenente la somma, non ancora quantificata, relativa ad una parte degli incassi.
Subito dopo aver compiuto la rapina, il malvivente si dava a precipitosa fuga a bordo dell’autovettura.
Nel frattempo veniva allertata la Centrale Operativa dei Carabinieri di Modica che, immediatamente, dislocava nella zona del reato diverse pattuglie.
Non appena ricevuta la segnalazione della rapina da parte della Centrale Operativa, una pattuglia della Stazione dei Carabinieri di Ispica, nel percorrere la Strada comunale 40 – Santa Maria del Focallo – Ispica, incrociava, proveniente dal senso opposto, l’autovettura del malvivente e, pertanto, dopo aver invertito la marcia, si poneva all’inseguimento.
Il reo, alla vista dei militari, accelerava la marcia compiendo, inoltre, diverse manovre pericolose fino a che, all’altezza del km 2.700, a causa della forte velocità sostenuta, perdeva il controllo del mezzo ed andava ad urtare violentemente contro un muretto di cinta.
A seguito dell’impatto  il malvivente abbandonava il veicolo incidentato e proseguiva la fuga per le campagne circostanti facendo perdere le proprie tracce.
Sul luogo dell’incidente, i Carabinieri appuravano che l’autovettura utilizzata dal malvivente, poco prima, era stata sottratta ad un uomo ispicese, classe ’57, che, mentre si trovava in una zona di campagna di Santa Maria del Focallo a lavorare in una proprietà, veniva avvicinato dallo stesso reo che, dopo averlo aggredito fisicamente, si impossessava dell’auto utilizzata, successivamente, per compiere la rapina al distributore di benzina.
A seguito dei fatti, sono scattate le immediate ricerche del malvivente da parte dei militari dell’Arma, al momento negative, e, nel contempo, alcuni testimoni sono stati ascoltati dai Carabinieri presso la Stazione di Ispica al fine di tracciare un identikit del rapinatore.
Intanto, proprio questa mattina, da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Modica, sono stati effettuati i rilievi tecnici sull’autovettura rubata  per verificare l’eventuale presenza di tracce o impronte utili ad identificare il malvivente che, successivamente, saranno trasmesse ai laboratori del Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri per le analisi di competenza.
Le vittime della rapina, nella serata di ieri, sono state poi trasportate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Modica ove sono stati successivamente ricoverati con prognosi rispettivamente di 15 gg per il 66enne benzinaio e di 25 gg per il proprietario dell’autovettura.

Print Friendly, PDF & Email