La polizia interviene e forse salva la vita a una giovane.

gianni di gennaro

Vittoria (RG) 11/10/2014 –  La polizia di Vittoria, intervenuta su richiesta di un uomo, padre di una giovane minacciata dal suo ex, con il suo tempestivo e provvidenziale intervento, ha forse evitato il peggio. L’uomo ha chiamato gli agenti, al fine di evitare che l’ ex fidanzato della figlia, attuasse le minacce che aveva profferito, poiché non accettava la nuova situazione sentimentale che la ventenne aveva instaurato con un altro compagno.

Quando gli Agenti sono giunti nel luogo segnalato ed hanno preso contatti col padre della ragazza, che attualmente è sottoposto ad una misura restrittiva della libertà personale e quindi non può uscire di casa, del giovane romeno non c’era più traccia, ma  prima di andar via, aveva avvisato con esplicite minacce che si stava recando presso la nuova dimora della ragazza, dove  ha riferito che avrebbe spaccato tutto.

Appreso ciò, gli agenti della volante si sono portati all’indirizzo segnalato dall’uomo, lì hanno trovato ACHITEI Ilie, romeno pluripregiudicato di 27 anni, con le mani insanguinate, dinanzi la porta di un’abitazione cui aveva mandato in frantumi i vetri.

Alla vista dei poliziotti si scagliava contro di loro, dicendo di essere stato lui a rompere i vetri, e invitatava gli agenti a stare attenti, perché era pazzo e si sarebbe scagliato anche contro  di loro, le loro famiglie ed i loro figli.

Rifiutava di  esibire i documenti e  di seguirli in commissariato e ad un certo punto ha cominciato a spintonarli. A quel punto, è stato immobilizzato, ammanettato e trasferito presso gli uffici di piazza Loi.

Dopo l’identificazione, ACHITEI è stato dichiarato in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale, minacce e danneggiamento, e come disposto dall’autorità giudiziaria condotto presso la sua abitazione dove rimarrà agli arresti domiciliari. Come riferito, è molto probabile che oggi, la polizia, possa avere evitato un’altra tragedia della gelosia.

 

Print Friendly, PDF & Email