Librino, quattro arresti per spaccio di droga

Arrestati ieri sera, dal personale del Commissariato di Librino, 4 soggetti, di cui uno minorenne, per spaccio di sostanza stupefacente.

L’attività di indagine, iniziata nel pomeriggio di ieri, ha permesso l’identificazione di diversi soggetti che a piedi, o in auto si recavano presso l’ormai nota “piazza” di spaccio del Viale San Teodoro 7. I soggetti fermati erano in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana, per la quale verranno tutti segnalati alla Prefettura.

Grazie anche ad un servizio di osservazione il personale del commissariato è riuscito a meglio comprendere il modus operanti dei soggetti attivi nella predetta piazza di spaccio ed è stato pertanto predisposto l’invio di tre equipaggi in borghese nonché la chiusura di tutte le vie di fuga. Ciò ha permesso di bloccare, in un primo momento, all’interno dell’androne di un palazzo, tre dei soggetti arrestati che hanno cercato in tutti i modi di allertare il pusher dell’arrivo della Polizia.

Quest’ultimo, ha tentato una disperata corsa per guadagnarsi la fuga, ma vistesi chiuse tutte le possibili vie di uscita, è stato bloccato e arrestato.

A finire in manette ISOLA Emanuele Giuseppe, con ruolo di vedetta, catanese cl. ’90, già condannato per reati specifici, un minore, con ruolo di vedetta, PASQUALINO Michael, catanese cl. ’93, con ruolo principale di vedetta, con precedenti di polizia specifici e FORMOSA Italo Agatino, catanese cl. ’92, pusher, con precedenti specifici.

Ad esito delle perquisizioni personali, addosso al PASQUALINO è stata rinvenuta la somma di euro 426 sequestrata quale presumibile provento dell’attività di spaccio, mentre addosso al FORMOSA, è stato rinvenuto un sacchetto con 9 dosi di marijuana, confezionate in carta stagnola come quelle sequestrate in precedenza agli assuntori, nonché la somma di euro 235, anch’ essa sequestrata quale provento dell’attività di spaccio.

Condotti presso gli uffici del Commissariato, sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio in concorso e su disposizione del pm di turno, i tre maggiorenni sottoposti agli arresti domiciliari, mentre il minore su disposizione del pm di turno della Procura dei Minori, è stato accompagnato presso la Comunità di prima Accoglienza di via Franchetti.

Print Friendly, PDF & Email