Mafia. Operazione Meltemi: Eseguito il fermo di Greco Salvatore, contiguo alla famiglia mafiosa di Passo di Rigano

PALERMO – Nella giornata di ieri, presso il valico “Ponte Chiasso” tra Italia e Svizzera, proveniente dalla Germania, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Como, su segnalazione del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, GRECO Salvatore (03.11.1969), responsabile, unitamente a ANELLO Placido (09.05.1965), dell’invio dalla Germania all’Italia di una pistola modello “Smith & Wesson 357 Magnum” con matricola abrasa e di oltre 320 cartucce.

L’arma e il munizionamento, occultati nei sedili di un furgone con targa tedesca di proprietà dell’ANELLO, vennero sequestrati il 14 giugno 2016 dai finanzieri operanti nel Porto del capoluogo, su segnalazione delle Fiamme Gialle del G.I.C.O., in esito ad un controllo effettuato sul predetto veicolo appena sbarcato dal traghetto proveniente da Genova. Nell’occasione fu arrestato il conducente, Massimiliano BELLAVIA (31.03.1971), incaricato dal GRECO e dall’ANELLO dell’illecito trasporto.

Il GRECO, resosi irreperibile all’atto dell’esecuzione dei fermi il 21 giugno u.s., è personaggio da ritenersi collegato ad elementi appartenenti alla criminalità organizzata e, in particolare, alla famiglia mafiosa di Passo di Rigano, così come chiaramente emerge da provvedimenti giudiziari in materia di misure di prevenzione personali e patrimoniali, adottati – negli scorsi anni – dal Tribunale di Palermo.

Print Friendly, PDF & Email