Maltrattamenti e lesioni nei confronti del figlio di 5 anni: Arrestato il padre

VITERBO – Nella serata di ieri veniva tratto in arresto, da parte di personale della locale Squadra Mobile e dell’UPG e SP,  un cittadino straniero, residente in questo centro, poiché resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali verso il  figlio, minore di anni 5 .

Personale della Squadra Volante interveniva, nel pomeriggio, su richiesta di una donna, notiziata da alcuni vicini di casa dell’ex convivente, che in quel momento aveva con sé il loro figlio,di aver udito delle urla. La donna contattato l’ex convivente senza ottenere alcuna risposta, particolarmente allarmata, si metteva alla ricerca degli stessi e li rintracciava in una piazza di questo centro cittadino. Da subito notava che il figliolo presentava evidenti e vistosi ematomi, nonché delle tumefazioni del viso. Chiedeva, con insistenza, delle spiegazioni all’ex convivente il quale adduceva motivazioni futili riferendo che il bimbetto, giocando, era caduto più volte in terra.

A questo punto personale della Squadra Mobile, sezione reati contro i minori, portava il bimbo al locale Pronto Soccorso, ove gli venivano riscontrate le lesioni ed ematomi.

La  Squadra Mobile, mettendo in atto una mirata attività investigativa, unitamente ad esperti di psicologia infantile, acclarava che il minore aveva subito effettivamente delle percosse, da parte del padre e non era la prima volta che episodi del genere accadevano.

L’uomo è stato tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari .

Il figlio è stato riaffidato alla madre.

Si ricorda, a tal proposito, come già ampiamente pubblicizzato con l’adozione del  recente protocollo “NON HO PAURA” che,  chiunque sia vittima di abusi o violenza deve contattare il 113 o il 112 , per attivare tutte le procedure di soccorso ed intervento verso gli autori di detti reati.

Print Friendly, PDF & Email