Marina di Ragusa. Catturati 3 ladri d’appartamento

Le indagini della Squadra Mobile hanno permesso di sgominare una banda

Marina di Ragusa, 4 agosto 2015 – La Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha proceduto alla cattura, per ordine della Procura della Repubblica di Ragusa, di Giudice Samuele nato a Vittoria il 22.4.1985 residente a Ragusa, Politino Luigi nato a Vittoria il 3.10.1981 e residente a Ragusa e Barrera Salvatore nato a Comiso il 3.8.1981 e residente a Vittoria.
Tutti e tre sono responsabili di aver commesso più furti in abitazione a Marina di Ragusa e considerata la recidiva aggravata, in quanto già condannati per reati dello stesso tipo, al termine delle fasi processuali sono stati condannati.
I tre malviventi, pluripregiudicati che non hanno mai provato a cambiare stile di vita, tutti sottoposti a misure di prevenzione per ordine del Questore di Ragusa, sono stati arrestati più volte nel corso di diverse operazioni della Polizia di Stato.
La Squadra Mobile li aveva monitorati per mesi in quanto facevano razzia delle case estive a Marina di Ragusa, per poi rivendere il maltolto.
La condanna per i fatti commessi pochi mesi fa è arrivata e loro hanno presentato ricorso in Cassazione che lo ha dichiarato inammissibile.
Il Procuratore della Repubblica di Ragusa, considerata la decisione della Suprema Corte, ha dato mandato alla Squadra Mobile di catturare i tre che dovranno scontare il residuo pena in carcere, stante il fatto che un piccola parte l’avevano già scontata ogni volta che erano stati tratti in arresto.
La Squadra Mobile ricevuto l’ordine di cattura ha subito predisposto un servizio straordinario per l’individuazione dei destinatari il provvedimento.
Contemporaneamente, stante che i tre criminali erano destinatari dello stesso provvedimento ed avrebbero potuto informarsi vicendevolmente per darsi alla fuga, 15 uomini della Polizia di Stato hanno dato corso alle catture ed in poche ore tutti e tre sono stati condotti negli uffici della Squadra Mobile per la notifica degli atti.
Dopo i rituali accertamenti sull’identità da parte della Polizia Scientifica i tre catturati sono stati condotti in carcere a Ragusa dove espieranno la pena loro inflitta.
“La Polizia di Stato continua ad intensificare i controlli nelle zone costiere, considerata la stagione estiva ed il gran numero di villeggianti e turisti presenti. Il lavoro dei poliziotti continua per tutto l’anno prestando particolare attenzione alle abitazioni incustodite che di frequente vengono prese di mira”.

Print Friendly, PDF & Email