Modica, furto di energia elettrica. Arrestato un extracomunitario

Nella giornata  di ieri, a Modica, la Polizia di Stato ha tratto in arresto, per furto aggravato di energia elettrica, il cittadino extracomunitario HELEL Samer, di anni 36, di nazionalità tunisina ma residente da tempo in questo centro, già noto per i suoi numerosi precedenti per furto, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione.

L’uomo, sin dal dicembre scorso, risultava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per furto ed evasione da espiarsi presso un’abitazione del centro storico che lo stesso aveva indicato quale dimora all’atto delle dimissioni dal carcere.

La Polizia procedeva all’arresto dello straniero a seguito di un’attività d’indagine che scaturiva dalla segnalazione della proprietaria dell’immobile, la quale aveva accertato, nella stessa giornata, l’occupazione abusiva della sua proprietà da parte dell’HELEL.

Ulteriori ed immediati accertamenti effettuati dalla Polizia di Modica davano modo di constatare che lo straniero si era allacciato fraudolentemente alla rete elettrica, eludendo con artifizi il contatore dell’ENEL.

Il sopralluogo effettuato dagli Agenti, con l’ausilio dei tecnici dell’ENEL, dava modo di riscontrare il furto in flagranza di energia elettrica ad opera dell’HELEL che, per tale reato, veniva tratto in arresto in flagranza di reato ed associato presso il carcere di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Oltre al reato di furto aggravato di energia elettrica, lo straniero è stato, altresì, denunciato per invasione di edifici, avendo occupato abusivamente l’abitazione in cui aveva stabilito il proprio domicilio.

 

Print Friendly, PDF & Email