Modica (RG): “Estate sicura”. Effettuati anche controlli con l’etilometro nelle zone della movida.

Prosegue l’operazione “Estate Sicura” condotta dai Carabinieri della Compagnia di Modica, al fine di mantenere alto il livello di sicurezza percepito e garantire l’ordinato e sicuro svolgimento delle manifestazioni e della “movida” per l’estate.

Anche in occasione del ferragosto i militari dell’Arma hanno intensificato i servizi di controllo del territorio garantendo un’intensa vigilanza dei luoghi maggiormente frequentati, in particolare della fascia costiera, meta ambita della stagione estiva.

Il territorio della Compagnia Carabinieri di Modica è stato attentamente passato a setaccio dalle pattuglie dell’Arma che hanno svolto il servizio di controllo del territorio per contrastare i reati in genere, segnatamente, quelli predatori, in particolare furti in abitazione e rapine ma anche spaccio di sostanze stupefacenti.

Il bilancio è di 1 persona arrestata e 3 persone deferite in stato di libertà per furto, 6 veicoli sequestrati per violazioni al C.d.S. e 2 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, 38 perquisizioni complessive eseguite, 277 veicoli controllati e 570 persone identificate, n. 41 contravvenzioni elevate per infrazioni al c.d.s..

Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno effettuato per prevenire e reprimere i reati di natura predatoria che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, sia nelle aree rurali ma anche nei centri abitati dei comuni di Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo.

L’operazione, che tra l’altro è finalizzata sia a garantire una maggiore percezione della sicurezza nei cittadini sia per reprimere i fenomeni di guida senza patente o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, ha visto impegnati 50 militari in tutta la giurisdizione.

Sono state controllate le principali zone della movida e luoghi di aggregazione di giovani, diverse le perquisizioni finalizzate a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti ed i controlli con l’etilometro per prevenire e reprimere il fenomeno della guida in stato d’ebbrezza.

I Carabinieri della Tenenza di Scicli hanno tratto in arresto LECINI ARTUR, classe 1987, cittadino albanese, che a seguito di un normale controllo nella periferia di quel centro si è stato accertato che lo stesso si era reintrodotto illecitamente nel territorio italiano nonostante fosse stato espulso ed accompagnato alla frontiera nel marzo 2017. L’arrestato, così come disposto dall’A.G. Iblea, è stato associato alla Casa Circondariale di Ragusa.

Infine, nel corso dei servizi, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente 2 persone: un ragazzo a Donnalucata, C.V. classe 2000 trovato in possesso di 0,5 gr. di sostanza stupefacente del tipo Hashish, ed un altro a Pozzallo I.M. classe 1986, trovato in possesso di una modica quantità di Eroina.

La sostanza stupefacente sequestrata è stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo.

Print Friendly, PDF & Email