Monsummano Terme, un arresto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

M.E.B.M., una 48enne di origini dominicane, finisce in manette per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Era già stata denunciata in stato di libertà alla procura di Pistoia a luglio  e nella  tarda serata di ieri, è stata colta in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione. 

La donna, secondo quanto accertato, avrebbe più volte ceduto in locazione un appartamento di proprietà in via Colzi, pretendendo la metà del danaro riscosso dalle prestazioni sessuali offerte da prostitute di varia nazionalità che si alternavano utilizzandolo per gli incontri con i clienti.

Ed è stata sorpresa all’interno dell’appartamento oggetto dell’indagine, subito dopo che una prostituta 40enne brasiliana aveva appena concluso un rapporto con un cliente, al fine di incassare immediatamente “l’affitto” dei locali, corrispondente alla metà del danaro pagato per la prestazione, in questo caso 50 euro.

All’interno dell’appartamento, che è stato posto sotto sequestro, sono state rinvenute numerose confezioni di profilattici ed altri prodotti abitualmente utilizzati dalle prostitute negli incontri con i clienti. La donna dopo la formalizzazione dell’arresto è stata condotta ai domiciliari.

Print Friendly, PDF & Email