Napoli. I NAS arrestano Silenzio Leandro: Deve scontare 5 anni di reclusione

NAPOLI – Nelle prime ore del 24 maggio 2016, i Carabinieri del Gruppo T.S. di Napoli, del NAS partenopeo e di Cosenza, coadiuvati in fase esecutiva da militari della Stazione Carabinieri di Praia a Mare (CS), nell’ambito di articolata e complessa attività investigativa condotta nei settori di competenza istituzionale, hanno rintracciato e tratto in arresto il catturando SILENZIO Leandro, nato a Napoli il 22 settembre 1986, residente in San Giovanni a Teduccio (NA), pregiudicato, affiliato al clan “Formicola”, egemone nell’area orientale di Napoli e contrapposta alla organizzazione camorristica denominata “Mazzarella-D’Amico”. Il SILENZIO si era reso irreperibile all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 17 maggio 2016 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli – Ufficio Esecuzioni Penali, che ne disponeva la carcerazione per l’espiazione della pena residua di anni 5 (cinque) mesi 4 (quattro) e giorni 6 (sei) di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole di minaccia, aggravata dal metodo mafioso, e detenzione illegale di armi e munizioni, entrambe dirette ad agevolare le attività dell’associazione mafiosa in quanto il prevenuto, in concorso con altri, avrebbe attentato alla vita di esponente apicale dell’organizzazione criminale contrapposta. Il predetto, allontanatosi dalla città, si era recentemente stabilito nel Comune di Tortora (CS), in una casa locata da un parente, al fine di sfuggire alla cattura. Sono in corso le indagini finalizzate all’individuazione di eventuali fiancheggiatori che avevano consentito o comunque agevolato la irreperibilità del SILENZIO Leandro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Paola (CS).

Print Friendly, PDF & Email