Novara: Operazione antidroga. Arrestato con due chilogrammi di eroina

Sulla piazza novarese dello spaccio al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 120.000,00 euro

NOVARA – Un’altra poderosa operazione antidroga è stata condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara . Il filone investigativo sembra aver trovato la direzione giusta verso i c.d. “pesci grossi” dell’organizzazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti nel mercato novarese.
Seguendo con assiduità i piccoli acquirenti, i militari di Novara hanno fermato e controllato quello che nel gergo viene chiamato “uno buono”, ossia un fornitore di sostanza di buona qualità. Si tratta di KUQI ERVIS, nato in Albania il 25.09.1983, senza fissa dimora ma reperibile all’ultimo domicilio conosciuto in Viale Monza a Milano. Disoccupato, pregiudicato, irregolare sul territorio nazionale.
Nessuno avrebbe pensato che nel piccolo zainetto che indossava al momento del controllo potesse trasportare un tale quantitativo di droga pesante. I militari della squadra antidroga hanno aspettato che uscisse da casa alle 7,30 e appena KUQI ha sentito :”fermo, Carabinieri!” ha espresso solo un piccolo ghigno.
Ha subito capito che si trattava di un incontro poco occasionale. Nello zaino aveva tre involucri di plastica contenenti complessivamente un chilo di eroina (1030 grammi).
Salgono insieme all’interno dell’appartamento. In casa ci sono solo i mobili della cucina ed una piccola camera da letto. In un comodino i Carabinieri trovano altri 4 involucri, leggermente più piccoli, che contengono in totale un altro chilogrammo di eroina .
La droga è di buona qualità. Non si tratta del cosiddetto “Brown Sugar”: il colore è molto più chiaro, tra il bianco ed il rosa e questo, notoriamente, è un segno evidente di maggior grado di purezza. L’eroina bianca è più pregiata ed al mercato al dettaglio può costare fino al doppio di quella marrone ( che solitamente viene fumata).
Con un buon taglio di paracetamolo e caffeina il quantitativo può addirittura triplicare e quindi il calcolo del prezzo al mercato può avere sbalzi davvero significativi a seconda della maggiore o minore disonestà del piccolo spacciatore .
A fianco del tesoretto c’era anche una altra piccola confezione di 44 grammi di cocaina, di buona qualità ma non tanto quanto l’eroina.
La droga ora è trattenuta in cassaforte presso gli uffici del Comando Carabinieri di Novara in attesa del campionamento per l’analisi tossicologica.
KUQI è stato tradotto in carcere.

Print Friendly, PDF & Email