Omicidio Inglese. Il sindaco: chi sa qualcosa, collabori

VITTORIA, 28 DIC 2014 – Il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, riferendosi alla lettera aperta indirizzata dai genitori di Ivano Inglese all’assassino del figlio, ha dichiarato che “non si può non raccogliere il grido di dolore dei genitori di Ivano Inglese, visto che, a distanza di tempo, non si sa ancora nulla di quanto accaduto”.
“C’è un omicidio irrisolto – ha continuato il sindaco – dove un giovane incensurato, non sospettato di nulla, anzi con un’ottima reputazione, è scomparso sotto una falcidia di colpi e con modalità e moventi ancora tutti da definire. Non si può che dare risposte e solidarietà a dei genitori che, ancora oggi, non solo debbono scontare il dolore della perdita tragica di un figlio, ma anche, e soprattutto, non sanno nulla e non hanno alcuna notizia. Penso che, con il massimo rispetto per la Procura e le forze dell’ordine che, sono certo, stiano indagando, così come hanno fatto in altri casi, a 360 gradi e mi auguro che arrivino a soluzioni; ma la cosa più importante è che non può essere che nessuno abbia visto nulla e non ci siano collaborazioni su una cosa del genere. Non solo l’appello all’assassino che, come è ovvio, rischia di cadere nel vuoto; ma l’appello a chiunque sappia qualcosa o abbia visto anche dei particolari, a collaborare su un omicidio ignobile”.

Print Friendly, PDF & Email