Palermo. Sbarcati quasi 900 migranti di cui 138 minori non accompagnati, anche dodicenni

IMMAGINI DI REPERTORIO

PALERMO – Sono durate tutta la notte e non sono ancora terminate al Porto di Palermo le operazioni di sbarco e identificazione di quasi 900 migranti salvati nel Mediterraneo dall’equipaggio della nave militare norvegese Siem Pilot.

Sono 138 i minori non accompagnati identificati e che sono stati affidati all’assessorato comunale per la cittadinanza sociale i cui operatori sono stati presenti in banchina dal primo pomeriggio di ieri, con i colleghi della protezione civile comunale. Fra i minori, anche tre dodicenni e un quindicenne.

A coordinare l’accoglienza dei minori, operata sia dal personale comunale sia da parte di Save the Children, dell’associazione di protezione civile “Le Ali” è stata l’assessora Agnese Ciulla, presente al Porto e che ha curato il raccordo con le altre Istituzioni responsabili delle procedure, Questura e Procura minorile.

“Sono momenti umanamente difficili – afferma la Ciulla – che però tutti gli operatori civili e delle Forze Armate, così come decine di volontari, affrontano con grande umanità e professionalità con un meccanismo rodato di accoglienza e solidarietà.”

Per il Sindaco Leoluca Orlando, “di fronte alla solidarietà, alla professionalità e alla cultura dell’accoglienza che pratichiamo a Palermo, non possiamo però tacere le difficoltà cui andiamo incontro in vista di nuovi e più massicci arrivi, frutto delle diverse politiche di sempre maggiore chiusura operate a livello internazionale.
Politiche che rischiano di scaricare sulla Sicilia e sul Meridione d’Italia, così come sulla Grecia, la gestione del fenomeno migratorio che certamente non si fermerà davanti ad alcun muro.”

Print Friendly, PDF & Email