Pascoli abusivi a Monterosso Almo, il sindaco scrive al prefetto di Ragusa

rino durante

Monterosso Almo, 14 ottobre 2014 – Il sindaco Paolo Buscema ha inviato al prefetto di Ragusa, al questore, al comandante provinciale dei carabinieri, al comandante provinciale della Guardia di Finanza, al dirigente provinciale del Corpo forestale, al dirigente provinciale dell’Azienda foreste demaniali e al dirigente del servizio veterinario dell’Asp 7 chiarendo che “decine di cittadini monterossani, lesi nel loro diritto di proprietà, segnalano ogni giorno al sottoscritto gravi disagi a causa del pascolo abusivo e degli animali lasciati incustoditi dai proprietari di mandrie che si spostano in modo incontrollato, devastando le coltivazioni nei terreni privati, vanificando il lavoro e il sacrificio di numerosi agricoltori che vedono le loro coltivazioni distrutte e le recinzioni divelte”.”Gli animali vaganti – scrive ancora il sindaco – occupano le strade comunali, creando un serio e grave pericolo alla circolazione e all’incolumità di chi si trova a percorrerle soprattutto di notte e un serio problema di ordine pubblico. Ogni giorno io stesso, assieme ai miei collaboratori, cerchiamo di sensibilizzare i cittadini a denunciare alle forze dell’ordine questi gravi fatti in modo da poter agire in difesa dei loro diritti. Gli stessi cittadini si sentono, però, impauriti e a volte minacciati dai proprietari, senza scrupoli, delle mandrie. Ad oggi, con tutta evidenza, non sono bastati ordinanze sindacali, sedute aperte dei Consigli comunali, interventi delle forze dell’ordine, continui sequestri di capi di bestiame, sanzioni e altre azioni portate avanti negli anni per debellare questo grave e annoso fenomeno che sta assumendo sempre più le dimensioni di una vera e propria emergenza non più tollerabile dai monterossani. Occorre, quindi, trovare una strategia ancora più incisiva ed efficace fino a quando la totale legalità sarà ripristinata e il pericolo per i cittadini eliminato”. “La mia volontà – conclude Buscema – e quella della mia Amministrazione è quella di non fermarsi fino a quando questo fenomeno divenuto ormai insostenibile abbia una fine tale da riportare serenità ai cittadini, ripristinando la totale legalità e garantendo il pieno diritto di proprietà a quanti fino ad oggi hanno subito e subiscono soprusi a causa di queste problematiche. Ecco perché chiedo a tutte le istituzioni interessate, nell’ambito delle proprie competenze, e in particolare al prefetto di Ragusa, un fattivo impegno a volere adottare in tempi brevi tutti i provvedimenti necessari volti a garantire la pubblica incolumità dei cittadini monterossani, affinché questa annosa e ormai insopportabile piaga abbia fine”.

 

Paolo Buscema
Il sindaco di Monterosso Almo, Paolo Buscema
Print Friendly, PDF & Email