Pozzallo. Operazione antidroga dei Carabinieri, arrestato pusher

Sorpreso mentre cedeva della sostanza stupefacente. Sequestrati diversi grammi di marijuana

POZZALLO – Ieri sera, i Carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e di Marina di Modica hanno eseguito uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, in particolare nei pressi dei luoghi maggiormente frequentati e punto di ritrovo di giovani.
Nel corso del servizio antidroga, i Carabinieri hanno arrestato un 18enne, Ben Rejeb Wele, nato a Marsala ma residente a Pozzallo, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso mentre cedeva alcuni grammi di droga a dei giovani.
Il giovane pusher, infatti, è stato notato dai militari dell’Arma mentre camminava a piedi e si sofferma in una piazza del centro cittadino, luogo di ritrovo di molti giovani, tenendo un atteggiamento sospetto.
Dopo averlo seguito nei movimenti, i Carabinieri hanno notato che alcuni giovani si stavano avvicinando al sospetto pusher.
Effettivamente, l’intuizione dei militari dell’Arma è apparsa subito veritiera, tanto che, il giovane è stato sorpreso mentre cedeva una dose di marijuana ad un altro ragazzo dileguatosi.
A questo punto, il giovane spacciatore è stato fermato dai Carabinieri e, dopo essere stato sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di circa 30 grammi di marijuana suddivisa in 25 singole dosi già pronte per lo spaccio, della somma in contanti di 60 euro, in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività di spaccio, e del materiale per il confezionamento della sostanza.
Il giovane pusher, quindi, è stato condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
Al termine delle formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott. Andrea Sodani, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.
I Carabinieri, intanto, hanno sequestrato i soldi provento dello spaccio e lo stupefacente che sarà successivamente inviato al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di stabilirne con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare dall’attività di spaccio.
Dunque, i Carabinieri della Compagnia di Modica continuano intensamente l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e proseguiranno anche nei prossimi giorni i servizi antidroga al fine di contrastare con incisività le attività di spaccio, anche per tutelare i giovani ragazzi che, solitamente più sensibili, purtroppo spesso vengono facilmente coinvolti in questo fenomeno illecito.

SONY DSC
Print Friendly, PDF & Email