Ragusa. Blitz a casa, carabinieri arrestano spacciatore

Ragusa – I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Ragusa hanno arrestato un ragusano per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. I militari dell’Arma già conoscevano il soggetto, Chillano Ciro di anni 31, nato e residente a Ragusa.

In esito ad un servizio perlustrativo mirato anche alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, i militari notavano un gran vocio ed un forte odore di marijuana fumata uscire da una finestra della casa del soggetto sita al primo piano. Allora i militari si introducevano all’interno del condominio per entrare nell’abitazione ed effettuare un controllo. Il soggetto insospettito, prima di aprire la porta ha in maniera frettolosa risistemato la stanza e nascosto la sostanza stupefacente. Tutto questo è stato udito dai militari che si trovavano davanti la porta d’ingresso, intimando di aprire immediatamente la stessa. Una volta entrati trovavano una decina di ragazzi seduti su alcune poltrone ed una nube di fumo con un persistente odore di marijuana appena fumata. Mentre i carabinieri effettuavano un’attenta perquisizione all’interno dell’abitazione, venivano trovati, occultati all’interno di un recipiente di plastica, occultato in un mobile bar all’interno del salone, 110 grammi di marijuana. Inoltre nella camera da letto del soggetto venivano rinvenuti altra sostanza stupefacente di tipo hashish con due coltelli da cucina intrisi di tale sostanza poiché erano stati utilizzati dal soggetto per tagliare la stessa.
La droga è stata immediatamente sottoposta a sequestro ed il Chillano accompagnato in caserma ove è stato dichiarato in arresto. Al termine dell’attività di polizia giudiziaria, il Pubblico Ministero dott. Marco Rota ha disposto che l’arrestato fosse collocato agli arresti domiciliari.
Purtroppo la droga ormai pervade la società in tutte le fasce sociali e d’età. La lotta allo spaccio e la prevenzione del consumo sono da sempre una priorità per i carabinieri della compagnia di Ragusa che dall’inizio del 2016 già hanno arrestato una decina di persone per detenzione ai fini di spaccio e ne hanno segnalate una quarantina al prefetto per assunzione di stupefacenti, sequestrando ad ora più di quattro chili di vari tipi di droghe.

Print Friendly, PDF & Email