Ragusa, falso agente dei servizi segreti smascherato dalla Polizia

E’ stata smascherata dagli uomini dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa una donna che si spacciava per appartenente alle Forze dell’Ordine dichiarandosi di far parte dei servizi segreti.

Nella mattinata di ieri all’interno di un bar della zona alta di Ragusa è entrata una signora che dopo aver consumato e pagato regolarmente ha chiesto al titolare di poter parlare in privato. Si è così presentata come appartenente alla Polizia di Stato ed ha iniziato a contestare violazioni amministrative per l’inosservanza di norme igienico sanitarie all’interno dell’esercizio commerciale.

Il titolare del bar dopo un momento di stupore ha chiesto alla signora di documentare la propria qualifica con il tesserino di appartenenza alla Polizia di Stato. La donna ha mostrato un documento plastificato su sfondo rosso privo di foto con l’indicazione di un numero di matricola, la scritta “servizi segreti” e l’emblema dell’Agenzia Informazioni di Sicurezza dell’ex SISDE.

L’uomo, insospettito con una scusa si è allontanato e ha chiamato il 113 riferendo l’accaduto. Immediatamente sul posto è stata inviata una Volante che ha provveduto ad identificare la donna, una cinquantacinquenne di Santa Croce Camerina, che ormai smascherata, non ha saputo dare spiegazioni del motivo del suo gesto. La stessa, accompagnata presso gli Uffici della Questura è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per usurpazione di funzioni pubbliche e il tesserino mostrato è stato sequestrato.

Sono in corso ulteriori indagini per verificare se la donna già in altre occasioni si sia presentata come appartenente alle forze dell’ordine commettendo anche ulteriori reati.

“Si sensibilizza comunque tutta la cittadinanza a prestare la massima attenzione e a segnalare al 113 casi di persone sospette che si dovessero presentare anche come appartenenti alle forze dell’ordine. Questa è infatti una delle tante modalità di perpetrazione di truffe ed altri reati”.

Print Friendly, PDF & Email