Rapine, furti, evasioni: 7 arresti dei Carabinieri ad Isola Capo Rizzuto

Nelle ultime ore i Carabinieri della Compagnia di Crotone hanno dato vita ad un articolato servizio straordinario del territorio teso a reprimere la recrudescenze criminalità predatoria nel Comune di Isola Capo Rizzuto.

Nelle ultime 48 ore oltre alla pattuglie della locale Tenenza, sono state inviate dal Comando Compagnia  numerosi rinforzi tra pattuglie delle Stazioni limitrofe, Gazzelle del Nucleo Radiomobile e autocivetta del Nucleo Operativo.

Gli uomini del locale Comando agli ordini del Tenente Cristian Modena hanno effettuato decine di perquisizioni in palazzine popolari abitate da pregiudicati o cittadini stranieri : nel corso dei vari controlli rivolti alla ricerca di armi e refurtiva, sono stati scoperti degli allacci abusivi all’energia elettrica motivo per il quale sono stati tratti in arresto 3 cittadini Afgani  ed uno rumeno poiché nelle rispettive residenze avevano mutuato le pessime abitudini di molti abitanti della località, creando un by pass ingegnoso che escludendo il proprio contatore, collegava direttamente la propria utenza alla rete elettrica di proprietà della società gestrice. Un reato questo spesso sottovalutato, ma che comporta importanti ammanchi in termine di valori economici, che spesso finiscono per essere “ spalmati” sulle bollette degli onesti cittadini, e che a volte può essere causa o concausa di incidenti drammatici come quello accaduto pochi giorni fa a Mesoraca ove una diciottenne è rimasta folgorata a causa di un cellulare attaccato alla corrente elettrica – anche qui si era presenza di un by pass abusivo-  mentre era nella vasca da bagno.

I Carabinieri della Tenenza hanno inoltre eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di Gualtieri Raffaele cl.92: l’uomo alcuni giorni fa si era reso responsabile di un furto aggravato nel cuore della notte poi sfociato in rapina. Il xx gennaio il Gualtieri unitamente ad un complice ( poi arrestato la stessa notte per possesso di 45 grammi di cocaina) si era introdotto in un bar sito…in…e durante la razzia era stato sorpreso dal proprietario che richiamato dai rumori si era avvicinato al proprio locale. Da qui una colluttazione con il barista e la fuga, venendo quindi a crearsi i presupposti giuridici di una vera e propria rapina. I militari della Tenenza il giorno successivo, dopo effettuato le operazioni di sopralluogo, visionato le telecamere di sorveglianza, ed escusso alcuni testimoni, depositavano una dettagliata comunicazione di notizia di reato in Procura segnalando i colpevoli del fatto. Sabato, il Giudice delle Indagini Preliminari, recependo appieno le risultanze investigative dei Carabinieri, emetteva il decreto di arresto immediatamente eseguito dai militari di Isola.

Sabato sera per le vie principali di Isola Capo Rizzuto e le relative frazioni 8 equipaggi automontati hanno effettuato controlli straordinari alla circolazione stradale, ispezioni a luoghi e locali frequentati da pregiudicato, ed eseguito controlli a tappeto a soggetti sottoposti a misure alternative alla detenzione in carcere ed a misure di prevenzione: in questo contesto sono scattate le manette per Pugliese Giuseppe cl.57 e M.H, afgano cl. 91, entrambi arrestati in flagranza di reato per evasione. Gli stessi sono stati sorpresi al di fuori delle rispettive abitazioni ove erano ristretti in regime di arresti domiciliari in assenza di preventiva autorizzazione del Giudice.

In tutto sono stati 108 i soggetti controllati, di cui molti pregiudicati, 60 le perquisizioni veicolari e domiciliari, 8 i locali pubblici sottoposti a controlli, 4 i ragazzi, tutti neodiciottenni, sorpresi in possesso di sostanze stupefacenti per uso personali e quindi segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Crotone.

I servizi straordinari di prevenzione e repressione dei crimini nel comune di Isola Capo Rizzuto continueranno nei prossimi giorni ad opera della Compagnia Carabinieri di Crotone.

Print Friendly, PDF & Email