Riciclavano auto di lusso a Parma, 12 persone in carcere

Parma, 25 ott 2014 – La Stradale di Parma ha arrestato 12 persone e ne ha denunciate 106 per associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, all’estero, di veicoli di alta gamma e falso.
Le indagini si sono sviluppate analizzando le numerose denunce di furto di veicoli di alto valore commerciale che si erano registrate in città e nelle province limitrofe negli ultimi tempi. Le investigazioni hanno richiesto anche la collaborazione di altre forze di polizia comunitarie, con il coordinamento della agenzia Europol.

Il gruppo criminale riciclava le auto cedute illecitamente, dietro congruo compenso, da persone che prima le prendevano in affitto e successivamente ne simulavano il furto.

I veicoli venivano poi rapidamente trasferiti all’estero dove altri componenti della banda provvedevano all’immediata immatricolazione in quello Stato ed ai successivi passaggi di proprietà; in alcuni casi procedevano anche ad una seconda immatricolazione in altro Paese, al fine di renderne impossibile il rintraccio.

Durante l’operazione delle oltre 100 macchine “scomparse”, i poliziotti sono riusciti ad individuarne 64 e a recuperarne 38. Il giro di affari delle auto riciclate è stato stimato in circa 2 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email