Roma. Corruzione e turbativa di appalti nella sanità pubblica della Capitale: arrestati 9 tra dirigenti dell’ASL e imprenditori

Altre 10 persone indagate per traffici di influenze e falso

Nella mattinata odierna, i Carabinieri NAS di Roma hanno eseguito 9 provvedimenti restrittivi emesse dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma che dispongono la detenzione in carcere per due dirigenti di un’ASL della Capitale e un gestore di laboratori di analisi cliniche, nonché gli arresti domiciliari nei confronti di altri 6 tra dipendenti ASL e imprenditori.
I provvedimenti sono stati emessi nell’ambito di una articolata indagine della Procura della Repubblica di Roma che ha portato, tra l’altro, ad accertare gravi condotte corruttive e di turbativa di gara pubblica per l’assegnazione di opere manutentive di strutture sanitarie della Capitale.
Nel medesimo contesto investigativo, sono state indagate altre 10 persone tra dirigenti e pubblici ufficiali, imprenditori privati e altri soggetti ritenuti coinvolti in una ramificata rete di reciproche facilitazioni affaristiche finalizzate alla realizzazione di profitti e vantaggi personali, perpetrate mediante traffici di influenze e la redazione di false attestazioni.

Print Friendly, PDF & Email