Ruba in chiesa e fa scattare l’allarme

ROMA – La sera del 6 gennaio poco dopo le ore 21 un uomo si è intrufolato in una chiesa di via  Merulana e si è impossessato delle offerte dei fedeli.
L’incauto ladro, però, non aveva messo in conto il fatto che alcuni locali fossero allarmati, cosicché appena trafugato il bottino ha fatto scattare la sirena dell’antifurto; immediatamente il parroco ha avvisato il 113 e si è precipitato in chiesa con alcuni fedeli presenti per verificare cosa fosse accaduto.
In pochi minuti è arrivata una pattuglia della Polizia di Stato i cui agenti si sono messi alla ricerca del responsabile, che non poteva essere andato lontano, infatti lo hanno trovato nascosto in un angolo della sagrestia.
L’uomo, un 51enne italiano, aveva con sé uno zainetto con diversi strumenti da scasso e una torcia elettrica, mentre nelle tasche dei pantaloni gli sono stati trovati circa 1200 euro in pezzi di piccolo taglio e monete, corrispondenti alla cifra mancante dalla cassetta per le elemosine e dall’incasso del negozio di articoli religiosi ubicato all’interno della chiesa.
Gli agenti intervenuti, dell’autoradio Esquilino e San Giovanni, hanno identificato l’uomo per I.S., già sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata e all’obbligo di presentazione alla P.G., che è stato poi arrestato con l’accusa di furto aggravato.

Print Friendly, PDF & Email