Santa Croce Camerina. Denunciati due romeni per ricettazione di un’autovettura e pesce surgelato oggetti di furto

SANTA CROCE CAMERINA – È sempre alta l’attenzione sul territorio della Compagnia di Ragusa verso quelli che sono i reati predatori in zona. Ed è proprio durante un certosino servizio di controllo del territorio e dei mezzi in circolazione che, nella mattinata di ieri, i militari della Stazione di S. Croce Camerina, durante un posto di controllo hanno fermato una Volkswagen Polo che è risultata essere stata rubata nella notte da Marina di Ragusa. All’interno dell’autovettura due romeni, di 33 e 39anni, con vari precedenti penali e residenti a Comiso che hanno dato giustificazioni vaghe circa il possesso del veicolo.
All’atto del controllo gli uomini, criminali già navigati, sono apparsi ingiustificatamente troppo nervosi, pertanto gli operanti, che già conoscono i due per aver perpetrato altri reati in zona, hanno quindi proceduto all’ispezione del mezzo.
All’apertura del cofano i militari hanno trovato circa 40 chilogrammi di pesce surgelato e cinquanta bottiglie di birra, sul cui possesso gli uomini hanno fornito versioni molto fantasiose. È bastata qualche telefonata ai comandi Stazione limitrofi per rintracciare la provenienza dei viveri: il ristorante “Donna Lina” di Marina di Ragusa che nella note era stato depredato.
Sia l’autovettura che la merce sono state recuperate e restituite ai legittimi proprietari, mentre i due sono stati denunciati è per il reato di ricettazione in quanto al momento non si conosce chi sia stato l’autore materiale dei furti.

Print Friendly, PDF & Email