Santa Croce Camerina, due arresti per spaccio

Santa Croce Camerina. Ricomincia lo spaccio in via Caucana e grazie alle segnalazioni dei residenti i Carabinieri arrestano due spacciatori e segnalano al Prefetto un tossicodipendente.

Attraverso un servizio mirato con militari in civile e altri in uniforme, i Carabinieri della Stazione di Santa Croce Camerina sono riusciti a mettere a segno un altro colpo a contrasto del fenomeno di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari, a seguito di appostamenti, hanno bloccato e perquisito un soggetto trovato in possesso di un tocchetto di hashish di circa nove grammi, acquistato poco prima da due spacciatori che operavano in via Caucana e che sono stati immediatamente tratti in arresto.

A finire in manette Sabri Ben Salema, tunisino di 34 anni, e un palestinese, Fouad Sahli, di 28 anni. Entrambi nullafacenti e con specifici pregressi.

Sottoposti a rilievi foto-dattiloscopici, sono stati, d’intesa con il pubblico ministero dott.ssa Valentina Botti, ristretti presso i rispettivi domicili in attesa di giudizio.

Il fenomeno droga purtroppo non accenna a calare. Anche con diversi arresti e retate il mercato sembra essere florido. E se l’offerta è alta, significa che c’è molta domanda. Purtroppo molte persone, giovani ma anche meno giovani, non hanno compreso quali siano gli effetti devastanti delle droghe sulla psiche umana, continuando a consumare grosse quantità di stupefacenti. Pertanto l’azione repressiva dei carabinieri continua senza sosta.

Print Friendly, PDF & Email